Scrivere di Sé: alle radici della propria storia di vita

Scrivere di Sé significa andare alle radici della propria storia di vita. Forse anche tu pensi che scrivere sia una cosa da professionisti, un’attività riservata a chi ha competenze precise come i giornalisti, i romanzieri, i copywriter, i poeti, eccetera. Nulla di più falso!

Anche tu puoi scrivere straordinarie storie di vita, con stile fluido e forbito oppure con incedere incerto e semplificato. Il valore dello scritto non cambia, specialmente quando il soggetto sul quale scrivi sei tu perché, voglio sottolinearlo, se scrivi di te stai scrivendo per te. Gli altri, i lettori, vengono dopo. O forse non verranno mai: non è importante.

Questa modalità di scrittura si chiama autobiografia e può svilupparsi attraverso percorsi molto diversi.

La scrittura è per tutti, giovani e anziani, maschi e femmine, soddisfatti o tristi, adolescenti o pensionati, più o meno solitari… se sai tenere in mano una penna la scrittura autobiografica è anche per te!

Scrivere di Sé andare alle radici della propria storia

L’autobiografia permette di risignificare la propria esistenza


Che cos’è l’autobiografia

L’autobiografia è un processo di trascrizione di ricordi personali, un fare memoria di aspetti salienti della propria storia di vita. È scrivere di Sé per andare alle radici della propria storia

L’autobiografia si contrappone all’oblio ed è la testimonianza di aver vissuto, unici tra miliardi di individui che ci hanno preceduti, ci sono contemporanei e che ci seguiranno. (Demetrio, 2004).

L’autobiografia è un modo per prendersi cura di noi stessi e contemporaneamente dei nostri cari.

Curare noi stessi

Ci prendiamo cura di noi stessi perché l’autobiografia è universalmente considerata un metodo auto-curativo visto che, attribuendo significato ai ricordi e generando riflessività, aiuta ad esplorare la propria anima. Si tratta di un’attività che tocca in profondità e permette di conoscere sé stessi per migliorarsi. Esplorarsi per conoscersi, conoscersi per comprendersi, comprendersi per andare oltre.

Curare i nostri cari

Ci prendiamo cura dei nostri cari perché l’autobiografia è considerata una rinascita, visto che la personalissima narrazione della nostra storia permette di far capire agli altri il modo in cui desideriamo essere compresi e ricordati, è un modo per offrire al prossimo profonde chiavi di lettura di noi attraverso oggetti e memorie che ci raccontano.

È un modo per lasciare a figli e nipoti la propria storia, è un atto d’amore, un’aspirazione che sempre più persone sentono come forte esigenza, spesso vissuta come un approdo di serenità che consente di risistemare il puzzle della propria vita.

È la memoria che permette di restare sempre vivi. E Scrivere di Sé significa andare alle radici della propria storia.

Scrivere di Sé andare alle radici della propria storia

La scrittura autobiografica è adatta a tutti


Potresti scrivere perchè…

Abbiamo già visto che la scrittura offre conforto e rappresenta un prolungamento di te. È un rifugio, un modo per sopravvivere e consolarti che attutisce il mal-essere e promuove il ben-essere.

Potresti scrivere perché hai nostalgia dell’infanzia, perché vuoi comprendere come le sensazioni si sono trasformate in sentimenti.

Potresti scrivere perché hai rimpianto di non aver fatto una certa cosa che sentivi importante. Oppure per rimorso, perché hai fatto una cosa che non avresti dovuto fare e adesso sei affaticato per aver percorso una strada che non senti tua.

Perché la scrittura ti rimette in gioco come se fossi un bambino, ti permette di rifarti delle sconfitte della vita e di risignificarle.

Contemporaneamente ti permette di rivivere le gioie più intense, riassaporandone istante per istante. Scrivendo è come se fissassi qualcosa sulla carta e lo rendessi non deteriorabile e immortale.

La scrittura ti permette di scoprire che tra le persone, i luoghi, i colori, le emozioni della tua vita c’è in intreccio insospettato, sorprendente.

Puoi scrivere per cercare il senso della tua vita e per una maggiore riflessività.

Attraverso la scrittura autobiografica puoi:

  • riparare qualcosa che si era rotto, 
  • rimettere assieme i frammenti con il filo d’oro delle parole importanti per te,
  • immaginare una nuova dimensione in cui creare un nuovo spazio per l’amore, per la nostalgia.
  • sentirti parte dell’umanità ed esprimere la tua umanità.
  •  inglobare il dolore in quanto parte di te e capire oltre il dolore esiste anche molto altro…

Scrivere ti permette di trovare nuove ragioni e possibilità di esistenza.

Scrivere di Sé andare alle radici della propria storia

Molte persone sono rimaste affascinate dalla scrittura autobiografica


Qualche testimonianza autobiografica

Vorrei condividere con te le riflessioni sulla scrittura di alcuni amici che hanno scritto con me: valgono più di molte parole…

  • Vorrei trovare un nuovo senso, una più chiara consapevolezza; non un bilancio, non mi interessa, voglio scrivere solo per me stesso. (Luca, Bologna)
  • A un certo punto ho sentito il bisogno di riascoltarmi. (Lucrezia, Napoli)
  • Elaborare il mio passato con la speranza di imparare per il futuro. (Luisa, Milano)
  • La scrittura è per me un potente strumento per liberare le mie emozioni. (Tommaso, Torino)
  • Cerco un dialogo con me stesso, voglio osservarmi, conoscermi meglio. (Francesca, Firenze)
  • Devo cominciare a scrivere, sento una passione profonda per scrivere di me: ho una Ferrari, un garage ma non trovo più le chiavi, credo che la scrittura sarà la chiave della mia Ferrari! (Roberto, Varese)
  • Scrivere è sentire, è conoscere, è volare, immaginare l’impossibile e farlo vivere, è fermarsi e andare, correre per inseguire i pensieri. Scrivere è amarmi. (Lucrezia, Siena)
  • Scrivere è far emergere le parole che sono dentro e guardarle da fuori (Salvatore, Palermo)
  • Scrivere di me è mettere in fila le biglie disordinate e in eterno movimento che vivono in me. Passano dalla strettoia della penna e, mentre passano, posso ammirarle. (Stefano, Milano)
  • Scrivere è fissare, esplorare nuovi territori. Mentre scrivo penso, scopro, do valore, ho paura, sento il peso, gioco, mi diverto. (Patrizia, Ancona)

Ascolti di Vita utilizza quando a volte l’autobiografia nei suoi percorsi di “Counseling Essenziale“, perchè scrivere di sé permette di andare alle radici della propria storia per poi ricentrarsi nel qui e ora, facilita la riconfigurazione dell’esperienza e promuove la ricerca di senso. Scrivere di Sé promuove nuovo benessere.

scrivere di sé permette di andare alle radici della propria storia

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

perdono che conviene
perdono