È una relazione d’aiuto per singoli e coppie

Articoli

In questo articolo troverai molte dritte su come realizzare l’ascolto attivo, perchè non basta la disponibilità ad ascoltare, serve anche “saper ascoltare”.  

La modalità utilizzata da chi ascolta in modo professionale si chiama “ascolto attivo” e si basa su conoscenze che devono essere prima apprese e poi esercitate con regolarità prima di diventare competenze.

In questo articolo ti spieghiamo alcuni segreti dell’ascolto attivo e ti anticipiamo che sono alla base di ogni relazione d’aiuto, del Counseling, della Mediazione familiare e della Psicoterapia.

Ecco qualche buon consiglio per iniziare a cimentarsi e per evitare errori grossolani.

L’ascolto attivo è un modo di ascoltare estremamente dinamico, che permette di interagire positivamente durante la conversazione rispettando la narrazione di chi si sta ascoltando. I cardini dell’ascolto attivo sono l’empatia, la considerazione positiva e il non giudizio.
L’ascolto attivo rispettoso e operoso è lo strumento che consente di andare oltre le apparenze e permette di aprire scenari inediti.

Nel nostro Counseling Essenziale® oltre all’ascolto attivo si aggiungono conoscenze antropologiche, filosofiche e spirituali che consentono un approccio che accorda gli obiettivi con i valori, aiuta ad emergere i bisogni profondi, promuove il benessere stabile e persegue la ridefinizione degli obiettivi di vita.

Nella maggiorparte dei casi durante i nostri colloqui di “counseling essenziale” emergono bisogni essenziali e risposte di senso.
Si tratta di bisogni sommersi che necessitano di pazienza e di una certa abilità da parte di chi svolge la relazione d’aiuto per cogliere ciò che non viene palesemente esplicitato ma che emerge da altre parole o comportamenti incongrui rispetto al bisogno espresso in precedenza. Troverai nell’articolo alcune risposte e anche una storia frutto dell’esperienza personale.

In questo articolo si parla della difficoltà di comprende che cosa è e cosa non è il counseling.

I counselor di Ascolti di Vita hanno messo a punto il “Counseling Essenziale”, un approccio che ha il compito di far emergere l’essenza della persona per farle cogliere ciò che vale davvero, ciò che produce felicità e benessere.

In questo articolo sono presentate le 10 tappe fondamentali di un percorso di counseling, con particolare riferimento al nostro “Counseling Essenziale”. La maggior parte degli autori ritiene che nel counselling vi siano alcune fasi o tappe progressive comuni. I colloqui di counseling durano circa 45-50 minuti con i singoli e 70-75 minuti con le coppie, l’intero percorso si svolge in 10-12 incontri con cadenza settimanale o quindicinale e consente di lavorare su un obiettivo per volta tenendo conto dei talenti ma soprattutto dei valori personali, che vanno accordati con le azioni necessarie al raggiungimento dell’obiettivo.

In ognuno di noi prevalere un determinato stile relazionale, che può essere passivo, aggressivo, passivo-aggressivo (o manipolativo), oppure assertivo. L’aggressività e la passività sono comportamenti innati, invece l’assertività si apprende ed ha bisogno di essere conquistata.
Non è mai facile cambiare, ma cambiare conviene, infatti essere assertivi non significa cambiare il comportamento degli altri ma il proprio. E cambiare in meglio con noi si può…

Fino a ieri, tra un viaggio intercontinentale e una riunione strategica, di morte non volevamo proprio sentir parlare, un evento troppo lontano per prenderlo in considerazione seriamente. Poi è arrivata la pandemia di covid 19 e non abbiamo più potuto far finta di niente. Almeno non troppo… Oggi occorre fare i conti con la morte, ed occorrono luoghi adatti per affrontarla e per parlarne.

Eventi

Torna semplice come un bambino e trascorri il ferragosto in compagnia e in sicurezza

COSA FACCIAMO con viaggio interiore per tornare semplici come bambini

Ti proponiamo un viaggio interiore per tornare semplici come bambini e passare il ferragosto in sicurezza e in compagnia.

viaggio interiore per tornare semplici come bambini

Anche noi possiamo ritrovare lo stupore di un bambino

Ti ricordi com’eri da bambino? Curioso, fantasioso, entusiasta, riflessivo, osservatore, creativo? 

Poi “sul tuo dorso hanno arato gli aratori, la vita ha scavato lunghi solchi” (Sal 129, 3) e hai smesso di giocare e stupirti, hai iniziato ad indossare maschere e armature, hai perso spontaneità e capacità di gioire liberamente. Hai smarrito la purezza e il contatto con le cose importanti, a volte il senso della vita, dell’amore, dell’amicizia, della verità.

Assieme compiremo un viaggio interiore per tornare semplici come bambini e cercheremo di recuperare l’autenticità della nostra esistenza usando come filo conduttore delle bellissime fiabe, alcune più note altre meno conosciute. Suggestioni letterarie da leggere, immaginare, drammatizzare, riscrivere, pregare… Con il desiderio di tornare a stupirci per la bellezza del creato, tornare a ridere e a vedere con il cuore, riscoprendo quella bellezza invisibile agli occhi che è in noi e negli altri.

Se il tempo lo consentirà svolgeremo tutte le attività e le celebrazioni in esterno, nel bosco, e faremo anche una passeggiata per raggiungere le suggestive rovine del Castello dell’Innominato narrato dal Manzoni nei Promessi Sposi. Uno straordinario viaggio interiore per ritrovarci nuovamente semplici come bambini e convertire i nostri cuori.


DOVE

Centro di Spiritualità San Girolamo

Viale Papa Giovanni XXIII 4 – Somasca di Vercurago LC

viaggio interiore per tornare semplici come bambini

La splendida visuale dalla Casa di Spiritualità dei Padri Somaschi

La Casa dei Padri Somaschi si trova a mezza collina con una splendida vista sul lago di Garlate, ed è adiacente al Santuario che ospita i resti di San Girolamo Emiliani.

È dotata di ampi spazi interni ed esterni e di tutti i dispositivi necessari per svolgere il ritiro in sicurezza.

Per chi viaggia in treno: da Milano Centrale diretti per Lecco-Sondrio scendere a Calolziocorte. Da Milano Porta Garibaldi locali per Lecco scendere a Vercurago. Nostra navetta gratuita dalla stazione di Vercurago a Somasca.


CHI CONDUCE IL CORSO

Elisabetta Fezzi è fondatrice e presidente della Famiglia della Luce con Camilla, ha competenze nell’ascolto empatico, nella relazione d’aiuto e nella scrittura creativa ed autobiografica. È counselor professionista, giornalista e scrittrice.

Fabrizio Penna è fondatore della Famiglia della Luce con Camilla, ha competenze nella formatore motivazionale e nella relazione d’aiuto. È counselor professionista, dottore in scienze e tecniche psicologiche, mediatore familiare e giornalista.

3247

persone hanno già partecipato ai nostri eventi


PROGRAMMA E ORARI

Il seminario inizia venerdì 14 agosto alle ore 15,00 e termina domenica 16 agosto alle ore 18,00. Il programma prevede lavoro personale e in gruppo, avventure giocose, esperienze creative, sperimentazioni artistiche, condivisioni, Santa Messa e preghiera. Un viaggio interiore per tornare semplici come bambini. Assistenza spirituale dei Padri Somaschi.


COSTO

Quota di partecipazione è di 165 € in camera doppia o singola con pensione completa. Su richiesta è possibile arrivare la sera prima o partire il lunedì mattina.


ULTERIORI INFO

Segreteria: WhatsApp Tel 366 2072156 Elisabetta  info@famigliadellaluce.it